Vai ai contenuti

Catechesi

Gruppi parrocch.
PASTORALE DELL’EVANGELIZZAZIONE


                                                                                        
CATECHESI FANCIULLI E RAGAZZI

L’annuncio del Vangelo, insieme alla celebrazione e alla testimonianza della carità, è elemento indispensabile della vita di una comunità cristiana.
La catechesi è strumento privilegiato dell’annuncio evangelico; con questa consapevolezza la Parrocchia ha cercato, in questi ultimi anni,
sia di delineare sempre meglio obiettivi e contenuti, sia di migliorare la proposta catechistica in termini di strumenti, metodi e organizzazione.
In particolare, è stato riveduto il progetto di iniziazione cristiana in uso per quasi dieci anni, in quanto, si è dimostrato fallimentare in molte cose.               
Per ovviare a questo problema, si è pensato di modificare il programma di formazione, prevedendo l’inizio della catechesi in prima elementare e la conclusione in terza media,
attraverso un cammino unico e continuato che giunge al suo termine con il Sacramento della Cresima. La comunità così, offre,
cammini catechetici per tutte le fasce di età, seppur con tempistiche e modalità diverse.
Il percorso, infatti, prevede diverse tappe per la preparazione ai Sacramenti secondo questa scansione:


I Elementare III domenica di Avvento

Consegna “volto di Cristo”
“Con il nome del nostro Dio che si è fatto conoscere da noi. Il Figlio è diventato uno come noi, nato da Maria: il suo nome è Gesù.                                   
È Lui che ci fa conoscere Dio”


II Elementare V domenica di Quaresima

“Consegna del sale”
“Che ha il compito di farli diventare “sale della terra” (Mt 5,13),                  
cioè persone che danno gusto e sapore alla vita con il Vangelo

III Elementare IV domenica di Quaresima

Consegna “Padre Nostro”
“è la preghiera che Gesù stesso ha insegnato ai suoi discepoli con la quale ci rivolgiamo a Dio, come suoi figli”

IV Elementare Prima Confessione
Prima di celebrare il Sacramento i bambini si preparano attraverso un ritiro


V Elementare III domenica di Quaresima Consegna “Croce”
Prima comunione nel mese di maggio
Prima di celebrare il Sacramento i bambini si preparano attraverso un ritiro spirituale a loro misura

I Media II domenica di Pasqua

Rinnovo Promesse Battesimali
I ragazzi sono aiutati a comprendere il Battesimo nella sua ricchezza, preparando il cammino che li porterà a confermare la propria scelta di vita cristiana

II Media II domenica di Pasqua
Consegna BIBBIA
entrando così a contatto con la Parola di Dio

III Media
CRESIMA
Prima di celebrare il Sacramento i ragazzi si preparano attraverso un ritiro

I bambini e ragazzi impegnati nel percorso di catechesi sono circa 180        e 20 sono i Catechisti responsabili della loro formazione.
• Gli incontri  di catechesi sono di un’ora a cadenza settimanale con i giorni che variano a seconda delle esigenze di ogni singola classe.
Ogni classe è guidata da un minimo di due catechisti, i quali, anticipatamente, preparano il tema da trattare durante le lezioni, seguendo il sussidio formativo fornito dalla CEI.
L’impianto catechistico è basato sui testi ufficiali del progetto Magnificat, mediati dall’uso di quaderni attivi.

• Ai ragazzi, all’inizio dell’anno scolastico, viene consegnata una scheda per l’iscrizione al nuovo anno catechistico, essi possono scegliere la sede fisica
nella quale frequenteranno le classi del Catechismo (Sede di Santa Marina o Centro storico presso la biblioteca comunale).

• L’anno catechistico si inaugura la prima domenica di ottobre e si conclude la prima domenica di Giugno.
Per la sua conclusione, si celebra la Santa Messa sul prato ai piedi del castello e poi si rimane insieme per festeggiare con tutte le famiglie.

• I bambini e ragazzi fanno esperienze di fede, anche fuori dalle proprie aule di Catechismo. Tra queste esperienze si possono ricordare:
l’andare a recitare il Rosario nelle case degli ammalati, il recarsi a visitare gli anziani nelle case di riposo, l’accompagnare i ministri straordinari a portare l’Eucarestia agli ammalati,
la visita alla tendopoli di San Ferdinando, vera testimonianza di carità e sacrificio. A proposito di carità, i ragazzi si assumono un impegno significativo durante la giornata missionaria di ottobre.
Ogni classe all’inizio dell’anno catechetico riceverà un salvadanaio dove ogni bambino nella libertà è chiamato a fare una piccola rinuncia per una finalità caritativa.
Nelle domeniche di Avvento e di Quaresima i ragazzi vengono anche coinvolti nella raccolta dei generi alimentari per i bisognosi.

• In occasione dei “tempi forti”, vengono preparate le varie animazioni della liturgia domenicale coinvolgendo ragazzi e genitori.

• Il Parroco  incontra i nuclei familiari nelle loro case nel tempo di Avvento (centri di ascolto), individuando delle famiglie che accolgano a loro volta altre famiglie.
Nel periodo di Quaresima, invece, visita personalmente tutte le famiglie, iniziando da quelle dei bambini che si erano assentati per più ore dalle classi di Catechismo.

FORMAZIONE DEI CATECHISTI
è stata sottolineata in numerosi documenti dell’Episcopato Italiano e degli organismi ad esso collegati.
Si ribadisce, tra l’altro, la necessità di dare maggiore spazio e importanza alla formazione dei catechisti, troppo spesso trascurata o sottovalutata.
Deve crescere la convinzione che “investire” nella formazione è un’impresa di sicuro rendimento.
La fede “ricevuta” ha bisogno di essere trasmessa e,  per essere comunicata come buona notizia a chi si accosta ad essa,
necessita di operatori catechistici formati in grado di comprendere il cambiamento culturale e religioso in cui viviamo,
per farsi “catechisti di strada” come Filippo sulla strada di Gaza e Gesù Cristo risorto sulla strada di Emmaus.
Si pensa di determinare come segue il percorso di qualificazione e di accompagnamento del servizio dei catechisti:

• Per la formazione personale i catechisti si avvarranno delle catechesi e del gruppo;

• I catechisti prenderanno parte alle iniziative dell’Ufficio Catechistico Diocesano;

• Per calibrare e verificare l’itinerario da proporre ai fanciulli/ragazzi vi saranno incontri specifici a cadenza mensile sotto la guida del parroco o di un esperto in materia.

FORMAZIONE FAMIGLIA.
Non è certamente facile trattare dell’esperienza della fede all’interno della famiglia d’oggi.
Gli incontri mensili che vengono proposti hanno un carattere positivo e pratico e intendono rispondere a questa domanda:
che cosa possiamo fare che già non stiamo facendo per le nostre famiglie? Sullo sfondo di questa riflessione c’è una duplice convinzione:
la famiglia è il luogo in cui oggi si sta giocando, in gran parte, la fede o l’incredulità del futuro.
La famiglia è il luogo dove i genitori possono agire in maniera tanto efficace da recuperare e rinnovare la fede e la società civile.

FORMAZIONE PERMANENTE PER LE CONFRATERNITE E PER I PORTATORI DELLE STATUE.

Lo scopo di queste catechesi è quello di fornire una riflessione sulla nostra fede in Gesù Cristo per una consapevolezza della nostra testimonianza di fede vera e autentica all’interno della nostra Comunità


Torna ai contenuti